Crea sito
RSS Feed

Autunno

Commenti disabilitati su Autunno

novembre 19, 2015 by lebellezzecalabrese


L’AURORA

Commenti disabilitati su L’AURORA

novembre 19, 2015 by lebellezzecalabrese

All’aurora al tramonto io cerco te ,ma non ti trovo,cammino per i sentieri del bosco tra le montagne e le …
keep reading


LA VALLE

Commenti disabilitati su LA VALLE

aprile 24, 2015 by lebellezzecalabrese

Guardo questa valle di lacrime Mentre il mio pensiero Si allontana sopra le nuvole Nell’immenso azzurro del cielo E, tu …
keep reading


IL PETTIROSSO

Commenti disabilitati su IL PETTIROSSO

aprile 12, 2014 by lebellezzecalabrese


IL VOLO DEI GABBIANI

Commenti disabilitati su IL VOLO DEI GABBIANI

aprile 7, 2014 by lebellezzecalabrese

IL VOLO DEI GABBIANI Navigando per mesi e anni Nei mari di tutto il mondo, ho sfidato il tempo e …
keep reading


La notte è bella da sognare

Commenti disabilitati su La notte è bella da sognare

marzo 31, 2014 by lebellezzecalabrese

 


CILIEGI

Commenti disabilitati su CILIEGI

marzo 29, 2014 by lebellezzecalabrese

  Ciliegi raccolti nel mio orto maggio 2013


LA SOLITUDINE

Commenti disabilitati su LA SOLITUDINE

marzo 29, 2014 by lebellezzecalabrese


UNA SERA D’ESTATE

Commenti disabilitati su UNA SERA D’ESTATE

marzo 24, 2014 by lebellezzecalabrese

Una sera d’estate davanti al davanzale osservo la luna, con un chiaror rosea si specchia sul velo nero della notte. …
keep reading


IL POETA

Commenti disabilitati su IL POETA

marzo 22, 2014 by lebellezzecalabrese


LA PRIMAVERA 2014

agosto: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’UOMO E LA MONTAGNA

C’era una volta un uomo molto colto che amava la musica lirica, il cinema e la poesia e, specialmente amava la montagna che la portava sempre nel suo cuore. A un’età avanzata dopo lunghi anni di lavoro decise di andarsene in pensione e, si stabilì in un piccolo paesetto situato ai piedi della montagna, dove trascorse gli ultimi anni più tranquilli e felici della sua vita. Nel paese lo chiamavono l’uomo della montagna perché quasi tutti i giorni con la sua macchinina se ne saliva in montagna ad osservare la bellezza e la quieta che trovava in essa. Anche io amo la montagna e ogni tanto ci siamo incontrati sui sentieri che portano nel bosco e, abbiamo fatto delle bellissime passeggiate, osservando le piccole alle grandi cose, per esempio la crescita di un albero, il volo di un uccello, la raccolta di qualche fungo e cosi via. Era un uomo molto umile ma, in quel piccolo paesino di montagna non lo comprendeva nessuno e, se ne stava sempre da solo. Probabilmente lui era molto colto e sapeva parlare e, le persone in cui lui parlava si sentirono inferiore e si allontanavano da lui. Il povero grande uomo della montagna non le importava più niente di essere rimasto solo, era contento ugualmente perche lui ormai passava il suo tempo ad ammirare la bellezza e il fascino della sua amata montagna. Il grande piccolo uomo dopo quindici anni di convivenza in quel piccolo paesino di montagna in cui lui viveva, un male terribile gli stroncò la vita e, io quando vado a passeggiare in montagna mi sembra di vederlo ancora.